13-06-2018
News

Rivista CasaClima: il futuro del'infisso visto da Ital-plastick

Intervista a Stefano Brunello su CasaClima

Per prevedere il futuro della finestra, non serve fantasia o consultare una sfera magica,

ma basta guardarsi attorno per vedere come siamo immersi nella tecnologia, che grazie

alla rete web ci permette di interagire anche con le nostre abitazioni intervenendo

nel funzionamento dei vari impianti per trovare la casa subito confortevole al nostro

rientro.

Ed è proprio la domotica a dare impulso per una nuova visione dell’infisso, rendendolo

capace di dialogare con la casa. Sensori climatici registreranno la qualità dell’aria,

regolando apertura o chiusura dei serramenti, aperture sempre più mirate a garantire

la sicurezza da tentativi di intrusione, tutto questo per, generare efficienza energetica e

quindi bollette più leggere.

Il futuro sarà anche strutturale: profili infisso con architetture ancora più complesse per

avere un migliore isolamento, e una maggiore durata. Importanti novità arriveranno dai

vetri: capaci di far passare la luce ma non il calore, a meno che non si sia scelto un vetro

auto-scurante, che funziona come gli occhiali da sole con lenti a scurimento automatico.

Le finestre inoltre sostituiranno i pannelli solari sul tetto, grazie a pannelli ultrasottili

da alloggiare tra i due vetri.

Inoltre la trasformazione delle vetrate in schermi TV, per cambiare il panorama o guardarsi

un film, il tutto merito di display da applicare ai vetri.

La finestra sarà uno dei protagonisti di questo cambiamento per la creazione di edifici

energicamente autosufficienti e sostenibili.

13-06-2018
Profilo con giunzione a 90°
Realizzato da w-easy