Cambio delle finestre in casa, quando si può sfruttare il superbonus al 110%

A proposito del superbonus del 110%, nel decreto Rilancio (Dl 34/2020), all’articolo 128, comma 10, si fa riferimento a interventi sulle singole unità abitative. Si può dedurre che, per esempio, la sostituzione di finestre, fatta contestualmente a interventi condominiali di efficientamento energetico e conformi al primo comma dello stesso articolo (cioè quelli che beneficiano della detrazione del 110%), possa dare diritto allo stesso beneficio se realizzata dal singolo condomino sulla singola unità (in concomitanza, appunto, con l’intervento maggiore)? 

A.V. - Milano

La risposta. La risposta è affermativa. Per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, la detrazione potenziata al 110% spetta per i seguenti interventi:

– isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con una incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (in questo caso, la detrazione è calcolata su un tetto massimo di spesa non superiore a 60mila euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio);

– interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento a condensazione o a pompa di calore (in queso caso, la detrazione è calcolata su un tetto massimo di spesa fino a 30mila euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio);

– sugli edifici unifamiliari, solo se destinati ad “abitazione principale”, per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore (la detrazione è calcolata su un tetto massimo di spesa fino a 30mila euro).

In presenza di uno di questi tre interventi, che sono appunto definiti “trainanti”, la detrazione del 110% o lo sconto in fattura, oppure – ancora – la cessione del credito d’imposta in sostituzione della detrazione, si applicano anche per gli ulteriori interventi di risparmio energetico: per esempio, l’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari (ex articoli 119 e 121 del Dl 34/2020).

 

fonte: il sole 24 ore

Finestre, chiusure oscuranti e schermature solari, quali detrazioni fiscali?
13Lug2022

Finestre, chiusure oscuranti e schermature solari, quali detrazioni fiscali?

Come funzionano le detrazioni fiscali per la sostituzione di infissi, tapparelle, persiane e schermature solari? L’Agenzia delle Entrate, con la risposta 369/2022, ha spiegato quando è possibile ottenere il Superbonus e quando, invece, l’intervento dà diritto all’ecobonus o al bonus ristrutturazioni.

Superbonus 110% e bonus edilizi: nuove modifiche alla cessione del credito
20Giu2022

Superbonus 110% e bonus edilizi: nuove modifiche alla cessione del credito

Il percorso di conversione in legge del Decreto Aiuti porterà nuove modifiche alle agevolazioni fiscali del 110% e al meccanismo delle opzioni alternative ai bonus edilizi 

Superbonus 110%: le modifiche del Decreto Aiuti
Un percorso di conversione complicato, forse più di tutti quelli che lo hanno preceduto sui quali il Parlamento non è riuscito ad incidere a causa dell’ormai consueto voto di fiducia chiesto dal Governo su testi blindati e che spesso hanno lasciato un senso di scetticismo di chi crede ancora che il potere legislativo risieda all’interno di Camera e Senato.

Crediti bonus edilizi: massimo tre cessioni e sanzioni per i professionisti che attestano il falso
24Feb2022

Crediti bonus edilizi: massimo tre cessioni e sanzioni per i professionisti che attestano il falso

Le cessioni successive alla prima saranno riservate a banche e assicurazioni. Codice identificativo per tracciare i crediti 

Bonus edilizi, meno oneri per i lavori di edilizia libera
21Gen2022

Bonus edilizi, meno oneri per i lavori di edilizia libera

La Legge di Bilancio 2022, con il comma 29 dell’articolo 1, esonera dall’obbligo di produrre l’attestato di congruità delle spese e il visto di conformità gli interventi di edilizia libera e quelli di importo inferiore ai 10.000 euro per i quali si usufruisce dei bonus fiscali sotto forma di sconto in fattura o cessione del credito, obbligo introdotto dal DL Antifrode, trasfuso nella Legge di Bilancio per la conversione.

Realizzato da w-easy